La mia idea di scrittura

Non riempio pagine e pagine per raccontare una storia,
cerco di imprimere il foglio con i colori della mia anima.

Qui sotto trovi i libri che ho pubblicato finora:
romanzi sperimentali, sillogi di poesia, racconti in versi.

"Lame senza memoria"

Edizioni Lettere Animate 

Poveri diavoli sul ciglio dell’abisso, giocatori d’azzardo, burattini, vecchiette con giarrettiere pericolosissime, cadaveri stipati dentro fabbriche perfette fino alla fine dei giorni, scrittori travestiti da puttane: sono solo alcuni dei personaggi che si muovono fra i versi di questa raccolta. L’autore ci trascina dentro la palude maleodorante del quotidiano utilizzando una prosa che si mescola alla poesia e non lascia scampo. Visioni terribili o semplici esperienze di vita, queste righe sono lame affilate in cerca di cuori vivi e coscienze da trafiggere. Perché forse l’arma più letale per uccidere la stasi dell’uomo moderno è nascosta nel ritmo sublime dei tasti di una vecchia macchina da scrivere.

"Il collante dell'umanità chiamalo dolore"

Alcheringa Edizioni 

Cinquantasette gocce di sangue sulla terra, cinquantasette poesie e racconti in versi per confondere gli schiaffi sul cuore, l'indifferenza verso la sciagura, la solitudine maledetta. Cinquantasette brevi scritti che indagano l'animo umano fino a delinearne i tratti più veri e sconvolgenti: perché dentro il turbinio dei sentimenti il dolore è forse l'unico in grado di obbligare l'uomo ad azzerare il proprio stato. Il dolore fa riemergere i valori più puri, sacrifica l'orgoglio, uccide l'immobilità. Il dolore concede l'abbraccio più intenso.

"Gli sconfitti mordono con misericordia"

CTL Editore 

Vittorie. Così chiamiamo i segni del nostro piede sulla testa del nemico. Siamo abituati a misurarci con qualsiasi essere vivente e a lodare il trionfo davanti allo specchio sorretto dai nostri demoni, ma l'anima intanto si contorce in un sussurro per richiamare l'attenzione: è la sconfitta e il successivo riscatto a svelare spesso la parte migliore di noi.

"Non può essere tutto qui"

PAV Edizioni

Siamo abituati a scherzare sull'orrore prima di finirci dentro. Il nostro è il mantra fangoso della famiglia, della preoccupazione di far figurare il personale successo anche in mezzo alla ressa della palude. Noi abitanti di grattacieli instabili ci nutriamo di denaro e ascoltiamo il rumore della pioggia sui cornicioni sognando il mondo immerso e la possibilità di un unico tuffo. Con questi cinquantasette nuovi scritti Cocco ci obbliga a schiudere i palmi delle mani e ad alzare lo sguardo verso il cielo per afferrare disillusi il risultato delle nostre ambizioni.

"Piccola perla scheletrica"

Amazon 

Diciannove micro-racconti in versi, poesie, riflessioni sulla miseria della condizione umana. Un aperitivo al veleno da gustare con la giusta dose di disperazione.

"Lo scrittore eterno muore ogni quarto d'ora"

Amande Edizioni 

Con uno stile che ricorda il Ginsberg della beat generation, Diego Cocco ci catapulta nella vita di un autore costretto ad avere a che fare con tutti i paradossi del nostro quotidiano.